Chi siamo

SPAZIOTEATRO nasce a Reggio Calabria nel 1999 dedicandosi sin da subito alla produzione e distribuzione di spettacoli teatrali, organizzazione di rassegne e festival, formazione di giovani attori.

Da subito orientato verso la drammaturgia contemporanea, inaugura nel 2000 il Laboratorio dell’Attore, tuttora una delle attività più significative del gruppo, sempre più inteso come laboratorio di creatività che adoperi il teatro come strumento privilegiato.

Dal 2002 SpazioTeatro opera nella Sala SpazioTeatro, in Via S.Paolo 19/a a Reggio Calabria dove organizza la sua prima stagione teatrale indipendente, attività che continua ininterrotta e che negli anni ha visto ospiti provenienti da tutto il territorio nazionale.

Particolare attenzione è riservata alla drammaturgia contemporanea, sia nella scelta degli ospiti che negli anni hanno animato la rassegna (tra gli altri, Marco Baliani, Saverio La Ruina, Peppino Mazzotta, Gianfranco Berardi, Tino Caspanello, Fulvio Cauteruccio, Isabella Carloni, Lucilla Giagnoni, Roberto Anglisani, Ulderico Pesce, Teatro della Ginestra, Scenari Visibili, Carichi Sospesi, Scena Verticale, Retablo, ), sia nei lavori allestiti dalla Compagnia SpazioTeatro, frutto di scritture originali o di profonde ri-scritture: Memorie di Antigone” drammaturgia originale di Gaetano Tramontana da Sofocle, Anouilh, Brecht; “Chiamatemi per nome”, drammaturgia originale ispirata a Lo spazio bianco di Valeria Parrella; Spingi e respira” di e con Lorenzo Praticò, “Muratori” di Edoardo Erba, “Militante d’Occidente” di Ernesto Orrico, “Un altro metro ancora” di Katia Colica, “La vera storiadi Gaetano Tramontana.

Dal 2010 la Compagnia ha esteso la propria attività alla produzione di Teatro Ragazzi, anche qui con particolare attenzione alla drammaturgia contemporanea e ai nuovi linguaggi applicati ad adattamenti di romanzi e fiabe della tradizione, puntando a spettacoli fruibili a più livelli da tutte la fasce d’età. Tra le produzioni di Teatro Ragazzi in repertorio: “La vera storia del pifferaio di Hamelin”, “Amore love Psiche”, “Mastino e Biancaluna”, “Racconti delle stelle”, Il vento magico, frutto di un lungo percorso di ricerca intorno alle fiabe tradizionali calabresi, “Le stanze di Ulisse”.

Dal 2004 SpazioTeatro organizza rassegne e festival dedicati alla drammaturgia contemporanea:

2004: “Experimenta, frammenti d’arte teatrale”, Parco della Rotonda, Reggio Calabria, luglio 2004, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Reggio Calabria;
2007: “Magarìa – Intrecci di scena calabrese” – Bagnara Calabra (RC), 5 – 8 luglio 2007-  POR Calabria 2000-2006 per la realizzazione di iniziative di promozione culturale del patrimonio demo-etno-antropologico;
2010: “Magarìa duemiladieci, voci e suoni di mezza estate” – Reggio Calabria, Sito Acheologico Griso-Laboccetta, 21 – 23 luglio 2010;
2012: “Scavalcamontagne 2012 – Circuito Teatrale Provinciale”, in collaborazione con Provincia di Reggio Calabria – Assessorato ai Beni Culturali e Legalità. Maggio 2012;
2014: “Scavalcamontagne 2014 – Circuito Teatrale Provinciale”, in collaborazione con Provincia di Reggio Calabria – Assessorato ai Beni Culturali e Legalità. Maggio-Giugno 2014;
2017: Ragazzi MedFest – Festival Mediterraneo dei Ragazzi, Teatro, Cinema, Letteratura, in collaborazione con: Comune di Reggio Calabria, La Biblioteca dei Ragazzi, Circolo del Cinema Cesare Zavattini, Adexo. CITTÀ  DI REGGIO  CALABRIA – Macrofunzione  Politiche Comunitarie – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) – Progetto Integrato di Sviluppo Urbano P.I.S.U.: “Creazione del Distretto culturale e relativa programmazione di eventi di rilevanza nazionale ed internazionale”;
2017: Fuoricentro Festival – Periferie Creative – 1-11 ottobre 2017, Arghillà (RC) – Con il sostegno di MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”. In collaborazione con Comune di Reggio Calabria, Adexo, Circolo del Cinema Cesare Zavattini;
2018 e 2019: Ragazzi MedFest, II e III edizione, in collaborazione con Comune di Reggio Calabria, La Biblioteca dei Ragazzi, Adexo e il sostegno di Regione Calabria – PAC Calabria 2014/2020, Azione 1.

Nel 2006 e nel 2008 partecipa al Magna Graecia Teatro Festival: nell’edizione 2006 collaborando con La Zattera di Babele e il Teatro Belli di Roma all’allestimento di Le troiane / Canzone di una notte, regia di Carlo Quartucci; nel 2008 producendo“Progetto Agamennone Lab”, da Eschilo a Pasolini, con la regia di Fulvio Cauteruccio.

Nell’ambito della formazione ha collaborato con il Comune di Reggio Calabria organizzando e gestendo i seguenti progetti:
– Progetto “Teatro-Scuola 2003/04” per le scuole medie (attuato nell’a.s. 2004/2005) promosso dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Reggio Calabria;
– Progetto 285/97: “Spazio-teatro per adolescenti”, promosso dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Reggio Calabria; anni 2005/2006;
– Progetto “Integri! – Laboratorio di aggregazione teatrale”, promosso dal Comune di Reggio Calabria, U.O. Pari Opportunità, anno 2009/2010.

Nella primavera del 2018 ha realizzato il Progetto “CyberbullingOFF – Cyberbullismo e nativi digitali responsabili”, promosso da Corecom Calabria in collaborazione con AgCom e Consiglio Regionale della Calabria.

Dal 2005 il direttore artistico di SpazioTeatro è Gaetano Tramontana.
Regista, attore e autore teatrale. E’ diplomato in regia alla Scuola di Specializzazione in Comunicazioni Sociali dell’Università Cattolica di Milano con tesi in Drammaturgia applicata. All’Universtà Cattaolica ha collaborato negli scorsi anni al Dipartimento di Comunicazione e Spettacolo.
Tra i suoi docenti: Silvio Castiglioni, Kuniaki Ida, Renata Molinari, Sisto Dalla Palma.
Autore di saggi sulla comunicazione e sul teatro pubblicati tra gli altri da Bulzoni, Mursia e sull’Enciclopedia Treccani del 900, ha scritto e curato tre monografie rispettivamente su Luchino Visconti, Roberto Benigni e Orazio Costa.
Ha all’attivo numerose regie teatrali a partire dal 1995; tra le più recenti: La nuova colonia, dall’omonimo testo di Luigi Pirandello; LSD di Sebastiano Di Marco; Muratori di Edoardo Erba; Memorie di Antigone, drammaturgia originale da Sofocle, Anouilh, Brecht, Spingi e respira e Sant’Elena insieme a Lorenzo Praticò; Chiamatemi per nome, drammaturgia originale dal romanzo “Lo spazio bianco” di Valeria Parrella, La vera storia del pifferaio di Hamelin dai fratelli Grimm, Un altro metro ancora, dal testo di Katia Colica, Il vento magico, drammaturgia originale dalle fiabe calabresi raccolte da Letterio di Francia.
Dal 2010 si dedica anche al teatro ragazzi, di cui ha firmato la regia di Racconti delle stelle, Mastino e Biancaluna e Amore love Psiche, Le stanze di Ulisse.
Nel 2017 ha ideato e diretto il Fuoricentro Festival – Periferie Creative, progetto selezionato dal bando nazionale Siae Sillumina e il Ragazzi MedFest – Festival Mediterraneo dei Ragazzi a Reggio Calabria, giunto alla III edizion.