Archivio tag: movimento

interAzioni – percorsi di Danzamovimentoterapia

interAzioni
percorsi di Danzamovimentoterapia a cura di Agata Scopelliti

per persone adulte
dal 9 Aprile
martedì h19:00-20:00
oppure sabato h11:00-12:00

 

 

 

 

 

Incontro di presentazione, gratuito: giovedì 7 Aprile h19:00

Iscrizioni
scrivere o telefonare al 3393223262 – o inviare un’email a info@spazioteatro.net

Il laboratorio InterAzioni intende promuovere la relazione e il benessere psico-fisico nei
partecipanti.
La danza ci condurrà in un processo creativo nello scambio relazionale con il gruppo, un’occasione
per ascoltare il corpo, le emozioni ed incontrare l’altro.
NON è necessario saper danzare.
NON sono necessarie esperienze pregresse.
La danzamovimentoterapia prevede l’utilizzo del movimento, dell’espressione corporea e del
processo creativo per promuovere l’integrazione fisica, emotiva, cognitiva.
Come obbiettivo fondamentale si pone quello della partecipazione dell’individuo al gruppo.

Agata Scopelliti – Member of the International Dance Council CID, danzaterapeuta
espressivo-relazionale®, insegnante di danze tradizionali del centro sud Italia e promotrice
di seminari e incontri sulla cultura musicale e coreutica della valle del Sant’Agata
(Aspromonte meridionale).
Formatasi presso ‘Danzare le origini’, la scuola di alta formazione diretta dal dott.
Vincenzo Bellia, il suo lavoro come danzaterapeuta si svolge principalmente tra Roma e
Reggio Calabria.

Cos’è DanzaMovimentoTerapia
La DMT nasce negli anni quaranta del secolo scorso dall’incontro tra la danza
contemporanea e la psicoanalisi.
Marian Chace pioniera della danza terapia scriveva questa disciplina:
– si basa sulla spontanea risposta motoria allo stimolo ritmico musicale,
– ha come scopo principale promuovere la partecipazione degli individui al gruppo,
– agisce nei processi di (tras)formazione dell'immagine corporea, che è «primariamente
una creazione sociale».
Nata in psichiatria, è una pratica terapeutica comunitaria. Il suo approccio ludico e
attivante è particolarmente efficace in età evolutiva, nel lavoro psicosociale e nei processi
di formazione degli operatori della relazione.
É impiegata come risorsa complementare:
• trattamento di diverse forme di psicopatologia, le psicosi innanzitutto, ma anche i
disturbi dell’umore e dell’ansia
• disturbi del comportamento alimentare e le dipendenze patologiche
• disturbi psicosomatici e in tutte quelle condizioni con marcata componente
alexitimica e la rigidità dei tratti personologici
• riabilitazione di diverse forme di disabilità psichica, fisica e sensoriale
• condizioni iniziali di demenza
• disordini del comportamento e del controllo degli impulsi
• condizioni post-traumatiche e di abuso
• come risorsa complementare in medicina generale: in cardiologia, nel pre- e nel
post- partum, in oncologia.
Oltre che nel lavoro terapeutico e riabilitativo la dmt è ampiamente utilizzata nel settore
educativo, nello sviluppo di comunità, nei processi di transculturazione, nella formazione
delle competenze relazionali e nel team-building nonché nella formazione di attori e
danzatori.

Metodologia Espressivo-Relazionale
La Dmt-ER® rilancia in chiave contemporanea la tradizionale funzione sociale della danza,
che dagli albori della civiltà rinnova il legame sociale, nutre il benessere personale e
collettivo, anima pratiche di guarigione. Sistematizzata negli anni Novanta da Vincenzo
Bellia, la Dmt-ER® promuove la partecipazione degli individui al gruppo e l’evoluzione
dell’immagine corporea che, per dirla con le parole di Marian Chace, è «primariamente
una creazione sociale».
Riferimenti principali della Dmt-ER® sono gli studi sul movimento di Laban e Bartenieff, la
Gruppoanalisi e la vitale suggestione dell’Expression Primitive. Al centro, però, c’è la
danza, il gioco creativo che nutre l’identità di ciascuno e arricchisce la collettività; il ritmo,
che accorda l’individuo e il mondo esterno. Ecco la fondamentale intuizione alla base della
Dmt-ER®: la via allo sviluppo di sé passa sempre dall’altro essere umano.

Iscrizioni
scrivere o telefonare al 3393223262 – o inviare un’email a info@spazioteatro.net

Costi
Tesseramento+assicurazione annuale: 30 €
Modulo (4 incontri): 50 €
Singolo incontro: 20 €

(Ri)Attiviamoci – percorsi di Danzamovimentoterapia a cura di Agata Scopelliti.

(Ri)Attiviamoci
Incontri di Dmt (Danzamovimentoterapia) per persone adulte e terza età
anche con limitata mobilità.
a cura di Agata Scopelliti

 

 

 


dal 12 aprile, ogni martedì h11:00-12:00
presso la sala SpazioTeatro, via San Paolo 19/a – RC

Incontro di presentazione, gratuito: giovedì 7 Aprile h11:00

Iscrizioni
scrivere o telefonare al 3393223262 – o inviare un’email a info@spazioteatro.net

Questo percorso mira ad un graduale risveglio motorio, durante il quale il corpo viene
sollecitato al movimento attraverso un lavoro di coordinazione che ristabilisce equilibrio e
benessere psicofisico.
Ridare elasticità al nostro corpo stimolando il sistema muscolare per rinforzare quelle
capacità motorie ancora presenti ed attive e risvegliare quelle che potrebbero sembrare
ormai perdute ma delle quali il corpo ne conserva ancora ‘traccia’, quest’attività include
anche l’(Ri)attivazione degli schemi di coordinazione, motricità fine, lavoro sull’equilibrio,
interventi mirati a contrastare rigidità, effetti di una vita sedentaria e condizioni iniziali di
demenza. Sono numerosi gli studi che dimostrato quanto, anche in persone anziane
precedentemente sedentarie, un’attività motoria regolare riduce l’impatto di patologie
degenerative e promuove il benessere.
Un’esperienza di movimento ludica e relazionale che permette un’adeguata stimolazione
motoria, senza sforzi e senza meccanismi agonistici.
NON è necessario saper ballare.
NON è necessaria esperienza pregressa.

Agata Scopelliti – Member of the International Dance Council CID, danzaterapeuta
espressivo-relazionale®, insegnante di danze tradizionali del centro sud Italia e promotrice
di seminari e incontri sulla cultura musicale e coreutica della valle del Sant’Agata
(Aspromonte meridionale).
Formatasi presso ‘Danzare le origini’, la scuola di alta formazione diretta dal dott.
Vincenzo Bellia, il suo lavoro come danzaterapeuta si svolge principalmente tra Roma e
Reggio Calabria.

Cos’è DanzaMovimentoTerapia
La DMT nasce negli anni quaranta del secolo scorso dall’incontro tra la danza
contemporanea e la psicoanalisi.
Marian Chace pioniera della danza terapia scriveva questa disciplina:
– si basa sulla spontanea risposta motoria allo stimolo ritmico musicale,
– ha come scopo principale promuovere la partecipazione degli individui al gruppo,
– agisce nei processi di (tras)formazione dell'immagine corporea, che è «primariamente
una creazione sociale».
Nata in psichiatria, è una pratica terapeutica comunitaria. Il suo approccio ludico e
attivante è particolarmente efficace in età evolutiva, nel lavoro psicosociale e nei processi
di formazione degli operatori della relazione.
É impiegata come risorsa complementare:
• trattamento di diverse forme di psicopatologia, le psicosi innanzitutto, ma anche i
disturbi dell’umore e dell’ansia
• disturbi del comportamento alimentare e le dipendenze patologiche
• disturbi psicosomatici e in tutte quelle condizioni con marcata componente
alexitimica e la rigidità dei tratti personologici
• riabilitazione di diverse forme di disabilità psichica, fisica e sensoriale
• condizioni iniziali di demenza
• disordini del comportamento e del controllo degli impulsi
• condizioni post-traumatiche e di abuso
• come risorsa complementare in medicina generale: in cardiologia, nel pre- e nel
post- partum, in oncologia.
Oltre che nel lavoro terapeutico e riabilitativo la dmt è ampiamente utilizzata nel settore
educativo, nello sviluppo di comunità, nei processi di transculturazione, nella formazione
delle competenze relazionali e nel team-building nonché nella formazione di attori e
danzatori.

Metodologia Espressivo-Relazionale
La Dmt-ER® rilancia in chiave contemporanea la tradizionale funzione sociale della danza,
che dagli albori della civiltà rinnova il legame sociale, nutre il benessere personale e
collettivo, anima pratiche di guarigione. Sistematizzata negli anni Novanta da Vincenzo
Bellia, la Dmt-ER® promuove la partecipazione degli individui al gruppo e l’evoluzione
dell’immagine corporea che, per dirla con le parole di Marian Chace, è «primariamente
una creazione sociale».
Riferimenti principali della Dmt-ER® sono gli studi sul movimento di Laban e Bartenieff, la
Gruppoanalisi e la vitale suggestione dell’Expression Primitive. Al centro, però, c’è la
danza, il gioco creativo che nutre l’identità di ciascuno e arricchisce la collettività; il ritmo,
che accorda l’individuo e il mondo esterno. Ecco la fondamentale intuizione alla base della
Dmt-ER®: la via allo sviluppo di sé passa sempre dall’altro essere umano.

Iscrizioni
scrivere o telefonare al 3393223262 – o inviare un’email a info@spazioteatro.net

Costi
Tesseramento+assicurazione annuale: 30 €
Modulo (4 incontri): 30 €
Singolo incontro: 15 €

Laboratorio di Tai Chi e Qi Gong

“Fluidi come l’Acqua del Fiume, Leggeri e Veloci come Nuvole in una giornata ventosa, Stabili come un grande albero”.

Tai Chi Sun e Qi Gong: semplici movimenti e posizioni per liberare e riequilibrare corpo e mente.
condotto da Mariacaterina Gattuso.

dal 18 Ottobre al 22 novembre 2017
ogni mercoledì h19:00 – 21:00

Il Tai Chi e il Qi Gong affondano le loro radici nella profondità della cultura orientale, in particolare quella cinese, che ha sviluppato nei secoli filosofie profonde come il taoismo e pragmatiche come il confucianesimo, che ha accolto i testi sacri buddisti, meditato e combattuto come i monaci Shaolin, respirato come gli yogi e curato corpo e mente considerando non i singoli organi ma la loro connessione. Per questo ogni movimento e posizione traducono questa antica sapienza e rendono queste discipline al contempo una forma d’arte, un elisir di lunga vita, una tecnica di combattimento e uno strumento di evoluzione spirituale.

Tai Chi e Qi Gong sono considerate discipline “interne”, perché la loro efficacia non deriva dalla quantità o dalla difficoltà dei movimenti che si eseguono o dalla forza muscolare che si impegna, ma dalla ripetizione degli stessi, dalla sincronizzazione tra movimento e respiro, dall’effetto che i movimenti producono sugli organi interni, dal miglioramento della circolazione energetica e dalla connessione tra corpo e mente.

Nel Tai Chi si distinguono diversi stili. Tra quelli ufficialmente riconosciuti e strutturati, lo stile Sun (ideato dal maestro Sun Lu-tang) si distingue per alcune importanti caratteristiche: naturalità delle posizioni, che lo rendono ideale per chi si avvicina a questa disciplina e per le persone adulte; movimenti flessibili e veloci che migliorano equilibrio e stabilità; compenetrazione tra forme di Tai Chi e movimenti di Qi Gong che ne moltiplicano l’efficacia.

Attraverso questo primo laboratorio scopriremo movimenti sicuri, praticabili da tutti e apparentemente “semplici” ma che svelano una profondità crescente con il crescere della pratica; sperimenteremo un’attenzione diversa al movimento, proveremo a connettere corpo e mente e ad armonizzarli, a correggere anomalie posturali, a potenziare la muscolatura (senza sollevare pesi!), a migliorare la circolazione energetica, ad accrescere equilibrio e stabilità, a sviluppare un atteggiamento sereno.

Mariacaterina Gattuso, istruttrice della scuola “Tai Chi for Health” fondata dal Dr. Paul Lam, è allieva del maestro Roberto Crea, master trainer nonché direttore della sezione italiana della scuola. Tiene corsi regolari di Tai Chi a Reggio Calabria presso il “Centro Studio Danza diretto da Gabriella Cutrupi” e presso la palestra “Samurai Dojo” e saltuariamente insegna a Lipari e Vulcano. Abbracciando appieno la “mission” della scuola, che propone programmi volti a migliorare la salute e la qualità della vita delle persone in modo efficace e sicuro e rivolti a tutti, compresi gli individui affetti da particolari patologie o in condizione di infermità cronica, applica il Tai Chi presso Il Centro Medico e di Fisiokinesiterapia Dr. Crupi di Reggio Calabria. Ha diretto un workshop al Parco Ecolandia, condotto un modulo di Tai Chi all’interno del Corso Teatrale propedeutico “Raphael Schumacher” e attualmente è parte del corpo docente nel progetto regionale “La Filiera della Danza”. Nel suo percorso di formazione, oltre ai percorsi di certificazione della scuola per “l’Artrite” e la “Riabilitazione”, ha frequentato i workshop internazionali “Exploring the depth of Sun Style 73 Form” a Bologna, “The Sun Style 73 Forms Workshop” e “The Chen Style 36 Forms Workshop” ad Abingdon On Thames, Oxfordshire (UK).
Nel tempo libero pratica sul lungomare di Reggio Calabria per ricaricarsi.

iscrizioni entro il 15 ottobre
costo € 50,00 (unica rata)

cell: 3393223262
email: info@spazioteatro.net